Iniziamo una guida di sopravvivenza per l'ateo consapevole e no.
Partiamo dall'obbiezione più nascosta e tra le più antiche e cerchiamo di sviscerarla in maniera circaseria la sigla di apertura
Funky Metal by Alexander Nakarada | https://www.serpentsoundstudios.com
Music promoted by https://www.free-stock-music.com
Attribution 4.0 International (CC BY 4.0)
https://creativecommons.org/licenses/by/4.0/

By konkilhai

Chi sono e che cosa faccio? Queste domande me le pongo spesso da quando ho iniziato, per gioco, a produrre qualche contenuto su YouTube. Alla prima domanda è facile rispondere: sono un ignorante consapevole di esserlo e quindi sono alla costante ricerca di cose nuove da imparare, per ampliare le mio conoscenze e poter essere un po' meno ignorante. Definirmi ateo, nonostante non sia sbagliato, mi sembra riduttivo. Preferisco definirmi uno scettico che prova a essere razionale. La risposta alla seconda domanda non è chiara nemmeno a me. Però posso sicuramente dire che cosa NON faccio. Non faccio divulgazione scientifica. Non faccio fine satira sulle castronerie religiose. Non faccio video di gattini divertenti. Non faccio resoconti di attualità. Non faccio tutorial di vario genere. Allora che cosa faccio? Espongo le mie opinioni, semplicemente. Opinioni basate su dati di fatto o su ragionamenti il più possibile razionali. Dal basso della mia ignoranza non ho altro da offrire se non questo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *